• -15%

Orgoglio granata

7,00 €
5,95 € Risparmia 15%

Michele Monteleone  
Prefazione Manlio Collino 

Quantità
Ultimi articoli in magazzino

  • Tutti i titoli presenti nel nostro shop online sono editi dalla casa editrice F.lli Frilli che ne garantisce la qualità di stampa e di confezione. Tutti i titoli presenti nel nostro shop online sono editi dalla casa editrice F.lli Frilli che ne garantisce la qualità di stampa e di confezione.
  • La spedizione dei titoli ordinati è a totale cura della casa editrice che si occuperà dell'imballo e dell'invio tramite corrieri fidati rispettando i termini di consegna, La spedizione dei titoli ordinati è a totale cura della casa editrice che si occuperà dell'imballo e dell'invio tramite corrieri fidati rispettando i termini di consegna,
  • Qualora il prodotto consegnato sia fattibile di sostituzione (pacco  danneggiato o altro) verrà sostituito  con altro senza ulteriori spese aggiuntive.  Qualora il prodotto consegnato sia fattibile di sostituzione (pacco danneggiato o altro) verrà sostituito con altro senza ulteriori spese aggiuntive.
PayPal

Il libro vuole evitare di essere il classico racconto celebrativo sulla storia del Grande Torino o di quello di Gigi Radice, altri l’hanno già fatto, e anche bene. Questo breve racconto cerca invece di esprimere le sensazioni provate dall’autore prima, durante e dopo la marcia, e di farlo cercandone anche il lato comico. Per arrivare a questo si descrivono le motivazioni tipiche del tifoso granata, cercando di evitare di essere eccessivamente stucchevoli o retorici. L’ironia e la metafora sono le armi utilizzate per descrivere le varie situazioni che si presentano. Armi che, se correttamente dosate, riescono ad essere più efficaci di cento discorsi. Soprattutto consentono di sorridere, magari con un po’ di amarezza, cercando sì di riportare il calcio alla sua dimensione di svago, ma non negandone il grandissimo impatto riguardo il formarsi delle opinioni su argomenti più seri. Non mancano parti forse un po’ amare, ma la circostanza e le motivazioni della marcia lo imponevano. Vengono però immediatamente compensate con la ricerca della battuta, a volte anche tagliente, per smorzarne l’impatto.Sono prese di mira, sempre utilizzando sarcasmo e allegoria, oltre che trasmissioni televisive e personalità conosciutissime per gli appassionati di calcio, anche alcune istituzioni pubbliche, le quali, a dir il vero, non ne escono molto bene, schiacciate dalla responsabilità se non di essere, almeno di apparire equidistanti fra due realtà sportive ed economiche troppo diverse e, anche, tra diverse tipologie di tifosi. Gli uni con un grado di partecipazione emotiva non eccessiva e comunque rappresentata nel libro come scelta di tifo opportunista, gli altri che fanno della loro passione, a volte esagerata ma comunque non certo di comodo, un modo di vivere e di pensare.

1 Articolo

Avvisami quando disponibile