• -15%

Gli Annali di Ottobono Scriba (1174-1196)

14,50 €
12,33 € Risparmia 15%

Marina Montesano - Antonio Musarra  

Quantità
In Stock

  • Tutti i titoli presenti nel nostro shop online sono editi dalla casa editrice F.lli Frilli che ne garantisce la qualità di stampa e di confezione. Tutti i titoli presenti nel nostro shop online sono editi dalla casa editrice F.lli Frilli che ne garantisce la qualità di stampa e di confezione.
  • La spedizione dei titoli ordinati è a totale cura della casa editrice che si occuperà dell'imballo e dell'invio tramite corrieri fidati rispettando i termini di consegna, La spedizione dei titoli ordinati è a totale cura della casa editrice che si occuperà dell'imballo e dell'invio tramite corrieri fidati rispettando i termini di consegna,
  • Qualora il prodotto consegnato sia fattibile di sostituzione (pacco  danneggiato o altro) verrà sostituito  con altro senza ulteriori spese aggiuntive.  Qualora il prodotto consegnato sia fattibile di sostituzione (pacco danneggiato o altro) verrà sostituito con altro senza ulteriori spese aggiuntive.
PayPal

Gli Annali di Ottobono Scriba (1174-1196) raccolgono l’avvincente avventura del comune di Genova nell’ultimo scorcio del XII secolo. Alle prese con Federico Barbarossa e la terza crociata, con le spedizioni in Sicilia di Enrico VI e con la rivale di sempre, Pisa, la città ha nuovamente bisogno di porre per iscritto le proprie memorie, di renderle ufficiali. Genova si trova infatti ad un punto cruciale della propria storia: il mutamento ai vertici del governo – il passaggio dalla magistratura consolare a quella podestarile – necessita infatti di una consacrazione pubblica. A rendere possibile l’abile operazione è uno scriba comunale: Ottobono. Rappresentante del nascente funzionariato civile – di quel notariato comunale che instaurerà in Genova una presenza pressoché totalizzante nell’ambito della documentazione urbana – Ottobono Scriba, continuatore dell’opera di Caffaro e di Oberto Cancelliere, non è un celebre e influente cittadino, paragonabile ai suoi immediati predecessori. Egli appare anzi più come spettatore che come attore dei fatti che descrive. Nonostante ciò la sua opera – vicina agli interessi della classe dirigente dell’epoca – è un prezioso contributo alla conoscenza del periodo, non soltanto

14 Articoli

Avvisami quando disponibile